L’incendio di Raleigh mette in discussione la sicurezza delle costruzioni in legno?

Mentre le fiamme consumavano centinaia di travi in legno e polverizzavano lastre di compensato, dando vita allo spettacolare incendio di un edificio ancora in costruzione nel centro di Raleigh, una domanda turbinava come il fumo: è sicuro costruire un edificio di legno?

Può sembrare una domanda sciocca da porsi nel 2017 dopo che per secoli, fin dai primi sbarcati nel Nuovo Mondo, intere generazioni hanno sempre sfruttato le foreste per le loro costruzioni. Ma in tutta Raleigh, e soprattutto in centro, lungo Hillsborough Street e intorno Cameron Village, i condomini realizzati con telai in legno si sono moltiplicati nel periodo post-recessione, semplicemente perché sono un modo economico molto richiesto per costruire alloggi ad alta densità.

Il Metropolitan in costruzione.

“C’è una tendenza in tutto il paese a costruire questo tipo di edifici”, ha detto Barry Gupton, segretario del Consiglio Edilizio, il consiglio di 17 membri che sovrintende i regolamenti edilizi dello Stato del North Caroline. “Sono dappertutto: Raleigh, Charlotte, Greensboro, e in altre parti del paese.”

Il Metropolitan, cioè l’edificio in questione, era realizzato secondo uno dei più comuni standard di edificio moderno con struttura in legno. Definibile come edificio “a doppio strato”, di fatto presenta due strutture: una sottostruttura in cemento- al primo livello – che costituisce una sorta di piedistallo – e una sovrastruttura di quattro piani in elementi lignei.

Il Metropolitan in costruzione.
Una modifica del regolamento edilizio nazionale, nel 2009, adottata dal North Carolina, ha incrementato il numero massimo di piani che possono essere costruiti su una struttura di supporto in calcestruzzo armato.

I codici di costruzione nazionali e internazionali consentono la realizzazione di questo tipo di struttura e il Metropolitan aveva già superato più di quattro ispezioni, tra cui una pochi giorni prima dell’incendio.

Le imprese costruttrici affermano che questa tipologia di edifici presenta numerosi vantaggi: sono economici da costruire per il risparmio di manodopera e di materiali rispetto al classico calcestruzzo armato; sono edifici più “green” perché il legno è una risorsa rinnovabile; una volta che il telaio è rivestito di materiali resistenti al fuoco e sono installati i sistemi di estinzione, gli edifici sono sicuri come qualsiasi altro tipo di struttura.

In parole povere, l’edificio in questione non aveva ancora installato i sistemi che lo rendevano un edificio sicuro. E infatti è andato distrutto.

Gli addetti antincendio, tuttavia, esprimono preoccupazione per il numero crescente di strutture condominiali in legno, poiché quando queste subiscono un incendio, il fuoco si diffonde rapidamente se nelle giuste condizioni e crea rischi particolari per gli occupanti e per i vigili del fuoco stessi.

Il collasso “disordinato” delle strutture in legno ha propagato le fiamme agli edifici adiacenti.

Una cosa su cui tutti concordano è che la causa che ha scatenato l’incendio del Metropolitan, si è verificata nel momento più opportuno.

“Il momento più delicato della vita utile di ogni edificio è la sua costruzione,” ha affermato Steve Schuster, un architetto di Raleigh con quasi 40 anni di esperienza.

“Tutto ciò che è parzialmente realizzato ovviamente non ha  sistemi installati finiti” dichiara Schuster. “ Nel caso del Metropolitan quegli accorgimenti che rendono un edificio sicuro quando è completato non erano ancora stati installati.”

L’incendio avvolge completamente il Metropolitan.

Il Metropolitan, alto cinque piani, per un costo di 51 milioni di $ è un progetto della Banner, una società con sede a Chicago, specializzata nella realizzazione di condomini. “La società prevede di ricostruire sul sito non appena possibile” ha dichiarato il presidente di Banner, William Henry. “Era tutto assolutamente a norma. Siamo stati solo sfortunati. L’edificio era completo al 40% al momento dell’incendio”.

“Qualunque cosa sia successa, qualunque sia stata la causa, essa ha sicuramente generato il danno massimo possibile” è la constatazione di Jim Anthony, CEO di Collier’s International di Raleigh, altra impresa specializzata nella costruzione di edifici in legno.

 Che si tratti di Raleigh, Charlotte o Los Angeles, un edificio come il Metropolitan sarebbe stato costruito allo stesso modo. Se l’edificio comprende una parte inferiore in calcestruzzo, ospitante un parcheggio sotterraneo o un area commerciale al piano terra, allora il legno viene assemblato piano per piano a salire. Il calcestruzzo è utilizzato anche per scale e vani ascensori. Uno dopo l’altro, gli impalcati in legno si sviluppano in altezza, e il più delle volte si inserisce uno strato di calcestruzzo tra i solai per aumentare la resistenza al fuoco, migliorare la stabilità e l’isolamento. Una volta che il telaio raggiunge l’altezza desiderata, vengono aggiunte le pareti esterne e il tetto  per chiudere l’edificio. Impianto idraulico, di riscaldamento e di condizionamento, impianti elettrici e sprinkler vengono installati successivamente.  Da ultimo si realizzano la pavimentazione e il rivestimento d’intonaco ignifugo, che copre il legno e lo protegge da fuoco. 

Kirk Grundahl, ingegnere e direttore della Structural Building Components Association, un gruppo commerciale che rappresenta i maggiori produttori di elementi in legno per l’edilizia, dichiara che una volta completati, gli edifici in legno non sono più vulnerabili al rischio incendio degli edifici in calcestruzzo armato.

Ciò che rimane del Metropolitan dopo l’incendio.

“Non è mai colpa del legno. Il legno non brucia spontaneamente. Se l’incendio si sviluppa è perché qualcosa o qualcuno ha fornito l’innesco,per cui le parti vulnerabili di un edificio non sono gli elementi strutturali. Il problema non è il telaio in legno” ha detto Grundahl. “Il legno come elemento strutturale è stato utilizzato nelle costruzioni di edifici per oltre 200 anni. Nel caso del Metropolitan, qualcosa ha scatenato l’incendio esattamente nel momento in cui l’edificio era nel suo stadio più vulnerabile. Era come un bambino appena nato, senza meccanismi di protezione”.

 

Anche Shawn Burns, pompiere da oltre 21 anni e oggi ufficiale nel Raleigh Fire Department, ammette che gli edifici in legno sono sicuri solo una volta completati e con l’impianto sprinkler installato.

Un’alternativa economica

I costruttori dichiarano che è difficile comparare i costi di un edificio in legno rispetto a quelli di una struttura in calcestruzzo armato o in acciaio.  Una pubblicazione commerciale statunitense attesta che in alcune applicazioni, utilizzare il legno può portare a un risparmio fino al 40% rispetto ad altri materiali. Il risparmio deriva dal costo delle materie prime, dalla velocità di costruzione e dalla disponibilità di manodopera. In un contesto in cui i costi delle aree edificabili sono elevati, i progettisti vedono nel legno un’efficace soluzione per avere edifici di media altezza ad alta densità abitativa.

Edifici in legno di recente costruzione in Italia.