Il Texas Fire Department passa a caschi antincendio in stile europeo

I pompieri di Webster abbandonano il tradizionale elmetto americano per il modello integrale europeo: maggiore sicurezza e comodità per i soccorritori.

Uno dei simboli più caratteristici della lotta antincendio è stato il casco tradizionale americano con il suo scudo frontale e l’ampia visiera. Li abbiamo visti in azione nelle storiche immagini dell’11 settembre 2001, nei grandi incendi della California, nei poster a tema di tutto il mondo.

Ma non è quello che vedrete addosso ai pompieri della città di Webster (Texas) dopo che il Municipio ha acquistato i nuovi caschi Rosenbauer, di cui il capo dipartimento Patrick Shipp dice essere più sicuri e meno pesanti dell’equivalente americano. Hanno un aspetto decisamente diverso, molto diverso e per un americano non è così facile accettare un tale cambiamento. Le prime considerazioni degli operatori sono state poco clementi: “sembra l’incrocio tra un casco da motociclista e quello che potrebbe indossare un astronauta”.

I nuovi caschi sono entrati in servizio il ​​27 marzo, e hanno destato più di qualche perplessità e sollevamenti di sopracciglia. Mentre altri dipartimenti negli Stati Uniti hanno già effettiato questo passaggio, Webster è il primo dipartimento in Texas a farlo.

Una delle cose migliori dei vigili del fuoco è la tradizione, ma può anche essere una rovina“, ha detto Shipp. “Il servizio antincendio in generale ha perso circa 100 anni di innovazione a causa della tradizione.

“Quello che avevamo era il casco in stile tradizionale progettato intorno al 1780”, ha dichiarato. “Non è davvero cambiato, e sappiamo che ci sono elmi migliori; quindi abbiamo deciso di guardarci intorno per vedere quali prodotti migliori e più sicuri erano disponibili e che avremmo potuto essere in grado di utilizzare “.

Il dipartimento ha tratto ispirazione dal Regno Unito.

“Abbiamo iniziato a guardare i nostri fratelli e sorelle oltreoceano in Inghilterra, che, a proposito, hanno combattuto incendi anche più onerosi dei nostri, e hanno fatto il passaggio (al nuovo stile di casco) forse 25 o 30 anni fa”, continua Shipp. “Hanno fatto molte ricerche su questo nuovo modello; quindi ci siamo concentrati su questa ricerca e abbiamo scoperto che questo nuovo tipo è più sicuro, più leggero nonchè in grado di integrare nuove e superiori tecnologie e fondamentalmente ha più possibilità di impiego”.

Gli impieghi del casco vecchio stile erano limitati – un pompiere può avere uno schermo, che è abbassato quando è in uso o rialzato sotto la visiera quando non serve, o degli occhiali di protezione, che, allo stesso modo, sono abbassati quando sono in uso o sopra il casco quando non lo sono. Questo, ha detto Shipp, può porre problemi potenziali durante un incendio.

“Stai gattonando nel buio con gli occhiali sopra il tuo casco, e questo crea un pericolo di impigliamento”, ha detto. “Con i nuovi caschi, ci sono due diverse visiere per quando ne hai bisogno – una che scende e copre gli occhi e una visiera più grande che scende e copre l’intero viso. Se non ne hai bisogno, si reintegrano all’interno del casco, il che elimina il rischio di impigliarsi. “

Mentre tutti gli elmetti variano un pò in peso, quelli tradizionali pesano spesso più di 4 Kg. I nuovi caschi pesano 3,3 Kg.

“Uno dei problemi che i pompieri hanno avuto storicamente con i caschi vecchio stile è quello della protezione del collo “, ha detto Shipp. “Sono pesanti. Costituiscono un enorme sforzo sul tuo collo, quindi se sei fuori a combattere un incendio per otto ore con questo grande casco pesante, sei messo davvero a dura prova”.

“Questi nuovi caschi non solo possono potenzialmente allungare il tempo di esposizione nel combattere un incendio, ma potrebbero potenzialmente prolungare anche la tua carriera.”

I nuovi caschi costano all’incirca quanto quelli in vecchio stile – circa 400
$ ciascuno – e la città stava comunque acquistando tutti i nuovi attrezzi per ognuno dei suoi 20 pompieri; quindi era il momento giusto per cambiare. Al personale è stato dato l’elmo una settimana prima della messa in servizio per familiarizzare con l’attrezzatura.

Rompere l’aspetto tradizionale, sebbene vantaggioso, non è stato colto positivamente da tutti i membri del dipartimento.

“Sia chiaro, nessuno di loro è davvero infelice di avere i nuovi caschi”, ha detto Shipp. “Ma questi non sono gli elmi che portavano i loro padri o nonni. Quando un vigile del fuoco arrivò alla loro scuola elementare per parlare con loro e decisero che volevano essere un vigile del fuoco, non indossava questo elmo. Questo non è il modo in cui apparivano i loro eroi. Ci vorrà solo un pò di tempo per abituarsi all’idea. ”

In definitiva, la scelta è dettata da maggiore sicurezza e responsabilità.

“La nostra città vuole che i nostri vigili del fuoco siano il più sicuri ed efficaci possibile quando sono là fuori a servire i cittadini”, ha detto il comandante. “Sapendo ciò che sappiamo ora, sapendo che c’è un prodotto migliore, più sicuro e più efficace là fuori, saremmo responsabili se non l’avessimo acquistato. Sappiamo che è il meglio e abbiamo i soldi per comprarlo per loro – quindi perché non farlo? “

Riferimenti:

Firefighternation.com

Traduzione e Redazione Ing. Marcello Gatto