Incendi ed infortuni domestici. Cosa dobbiamo sapere.

Le statistiche che seguono nell’articolo sono il risultato della campagna nazionale per la sicurezza dei bambini “Safe Kids“, promossa dalla  Federal Emergency Management Agency degli Stati Uniti.

La maggior parte delle morti per incendio (circa il 70 %) è dovuto all’inalazione dei gas tossici che si sprigionano dalla combustione. Le ustioni rappresentano solo il 30% delle morti e ferite provocate dagli incendi.
La maggior parte degli incendi che provocano la morte o lesioni nei confronti dei bambini si verifica in casa.
La maggior parte dei bambini fino a 4 anni che sono ricoverati per infortuni con ustioni soffrono di ustioni da scottature (il 65 %) o ustioni da contatto (il 20 %).
Ogni anno gli incendi provocano la morte di circa 500 bambini di età inferiore ai 14 anni.
Solo nel 2015, negli Stati Uniti circa 83.300 bambini sotto i 14 anni sono stati ricoverati per lesioni da ustione.
Le ustioni per acqua calda di rubinetto provocano più morti e ospedalizzazioni che le ustioni da qualsiasi altro liquido caldo.

Cause
La principale causa di incendi ed infortuni in casa si localizza statisticamente in cucina. Tuttavia, la maggior parte delle morti per incendi che si verificano in casa, iniziano generalmente con innesco da oggetti temporanei come le sigarette accese.
La distrazione è la principale causa di morte e lesioni legate ad incendi nei bambini fino ai 9 anni.
Le cause più frequenti di infortuni da ustioni termiche nei bambini fino a 14 anni sono il contatto con piastre e fon capelli, stufe, forni, cucine, resistenze elettriche e fuochi d’artificio.
La maggior parte delle scottature nei bambini, in particolare tra 6 mesi e 2 anni di età, sono causate da cibi o bevande calde che si versano in cucina o in altre zone dove si prepara e si serve il cibo.

Dove e quando
Oltre la metà dei bambini fino a 5 anni che muoiono a causa di incendi in casa dormono al momento dell’incendio. Un terzo di questi bambini sono troppo piccoli per reagire in maniera adeguata.
Gli incendi nella casa che possono essere fatali solitamente iniziano nel salotto o nelle camere da letto.Gli incendi in casa e i decessi si verificano più frequentemente durante i mesi più freddi, cioè da dicembre a febbraio, a causa dei diversi sistemi di riscaldamento utilizzati.
Buona parte degli incendi in casa sono causati da un’attività rischiosa svolta dai bambini e cominciano in una camera da letto o nel salotto, quando li si lascia soli senza supervisione. La maggior parte di questi incendi (circa l’80%) si verifica perché i bambini giocano con i fiammiferi o gli accendini.

Chi
I bambini che vivono in famiglie senza rilevatori di fumo installati nell’abitazione ha un più alto rischio di subire lesioni o morire in caso di incendio.
I bambini fino a 5 anni hanno il doppio delle probabilità di morire in un incendio che qualsiasi altro gruppo d’eta.

Statistiche di allarmi rilevatori di fumo e sistemi sprinkler
Intorno al 1997, la maggior parte delle famiglie degli Stati Uniti (il 94 %) aveva almeno un allarme connesso al rivelatore di fumo. Tuttavia, solo tre quarti delle famiglie aveva

almeno un rivelatore di fumo in funzione. Spesso infatti vengono disattivati per consentire agli inquilini di fumare in casa o “effettuare un barbecue” sul balcone.
I sistemi di sprinkler riducono il rischio di morte in un incendio in casa di circa il 73%.
Gli allarmi dei rivelatori di fumo e i sistemi sprinkler possono ridurre le morti da incendi di un 82% e le lesioni per la stessa causa di oltre il 46%.