Proteggere archivi dati e quadri elettrici: dall’Olanda arriva EXXFIRE.

Di Bettati Antincendio.

Molte volte la protezione dei Rack Server, all’interno di Data Center e CED, può risultare molto complessa per via degli spazi ridotti da proteggere.
Nonostante i tempestivi sistemi di rivelazione ad aspirazione fumi, che con i loro capillari vanno a campionare costantemente l’aria all’interno dei rack abbinati a sistemi di spegnimento a inertizzazione dell’ambiente e del rack stesso, molto spesso capita che non vi siano condizioni favorevoli per tali applicazioni.
Così, i Rack Server troppo piccoli per l’ubicazione di un ugello che garantisca la giusta inertizzazione dell’eventuale incendio rischiano di rimanere senza un’adeguata protezione.

Tutti noi sappiamo come la digitalizzazione delle nostre attività sia diventata un punto chiave nelle nostre attività commerciali, e siamo anche a conoscenza di cosa potrebbe accadere se tutti i dati archiviati dai nostri server venissero distrutti.
È vero, ogni azienda che si rispetti ha un proprio sistema di backup dei dati, ma se proprio il nas di backup fosse vittima di un sfortunato incidente?
Ecco perché dall’Olanda arriva EXXFIRE, l’azienda che ha ideato un nuovo modo di proteggere i nostri archivi dati e quadri elettrici.


EXXFIRE ha creato una serie di generatori d’azoto non pressurizzati compatti in grado di rivelare, e spegnere, qualsiasi tipo d’incendio che possa svilupparsi all’interno di piccoli container, rack server o quadri elettrici.
L’innovazione è proprio nel sistema di spegnimento: l’azoto che viene utilizzato per il soffocamento dell’incendio, non è all’interno di bombole ma viene generato attraverso una reazione chimica dovuta alla decomposizione di materiale solido in grani.
Il sistema di rivelazione, del tipo ad aspirazione a campionamento d’aria, è monitorato attraverso 3 rivelatori puntiformi di fumo analogici. Questo per prevenire l’insorgere di eventuali falsi allarmi.
Il sistema è certificato CE e gode del certificato francese emesso dal CNPP che garantisce le performance del modello EXXFIRE1500 per la protezione di armadi elettrici, e server, fino a 2,4mc di volume. La certificazione UL è prevista per il prossimo 2018.

I modelli ad oggi disponibili sono:
– EXXFIRE750: studiato per la protezione fino a 1,2mc di Volume
– EXXFIRE150: studiato per la protezione fino a 2,4mc di Volume
– EXXFIRE2250: studiato per la protezione fino a 3,6mc di Volume

Oltre che garantire una costante protezione di server e quadri elettrici, i sistemi EXXFIRE sono semplici da installare, grazie alla loro tecnologia Plug & Play, con kit di montaggio disponibili sia per interno che esterno del rack.
Inoltre il sistema di rivelazione è molto affidabile, in quanto è stato progettato con tecnologia ridondante per evitare i falsi allarmi.
Per ultimo, ma crediamo che siano uno dei fattori più importanti, il sistema è a spegnimento d’azoto, quindi è sicuro e amico dell’ambiente, non lasciando nessun tipo di residuo dopo la scarica.
Il sistema, una volta intervenuto, è molto semplice da ripristinare e può essere installato in ambienti con temperature che oscillano dai -25° C fino ai 65° C.?In caso di interruzione della linea elettrica, EXXFIRE è in grado di funzionare attraverso un proprio sistema di backup a batterie garantendo monitoraggio, ed eventuale intervento, entro le 4 ore dall’interruzione di energia elettrica.

Articolo originale disponibile qui.