Tragedia a Sanarica: divano in fumo, 64enne muore intrappolata nelle fiamme.

Doveva essere un incidente domestico e, invece, è finito in tragedia. Una donna, poco prima della mezzanotte, ha perso la vita in un assurdo incidente domestico a Sanarica: la sua abitazione è andata in fiamme, lei non ce l’ha fatta. Lorenza Verardi, una 64enne originaria di Muro Leccese, ma residente a Sanarica, è infatti spirata nelle ultime ore a causa delle fiamme che hanno avvolto l’appartamento al civico 18 di via Stazione. Sul posto, i vigili del fuoco del distaccamento di Maglie per spegnere le fiamme.

I pompieri sono intervenuti assieme agli operatori del 118, ma per la vita della donna non vi era ormai più nulla da fare. Le lingue di fuoco, che hanno avvolto il divano della cucina, carbonizzandolo, non le hanno lasciato scampo. Dovrebbe essersi trattato di un banale incidente domestico causato da un cortocircuito o da una distrazione: ipotesi sulle quali stanno ora indagando i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia magliese, diretta dal capitano Luigi Scalingi.

La salma della 64enne, intanto, è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sarà il medico legale ad eseguire l’ispezione cadaverica sul corpo della vittima, per ricostruire che cosa sia accaduto negli istanti che hanno preceduto la sua morte. E’ di appena un paio di settimane addietro un’altra, drammatica notizia: una 87enne di Acquarica del Capo, costretta a letto da alcune disabilità, motorie, è spirata a causa di un incendio che le ha devastato la camera da letto. Una tragedia provocata da un guasto al motorino elettrico del materasso antidecubito.